Commissioni in seduta congiunta approvano l'istituzione dell'Egrib

Ultimi articoli
Newsletter

REGIONE BASILICATA

Commissioni in seduta congiunta
approvano l'istituzione dell'Egrib

Con tre votazioni distinte, espresso parere favorevole a maggioranza sul disegno di legge della Giunta per l’istituzione dell’Ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche della Basilicata (Egrib)

Redazione Online

Giunta regionale Basilicata
Giunta regionale Basilicata

Riunione congiunta della prima, della seconda e della terza Commissione permanente del Consiglio regionale, che con tre votazioni distinte hanno espresso parere favorevole a maggioranza sul disegno di legge della Giunta per l’istituzione dell’Ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche della Basilicata (Egrib). Favorevoli i consiglieri di Pd, Pp, Psi, Cd, Ri; contrari i consiglieri di Pdl-Fi, Lb-Fdi, Udc, M5s e Pace del gruppo misto; astenuto Romaniello del gruppo misto. Il provvedimento passa ora all’esame dell’Aula per l’approvazione definitiva.

Il nuovo ente svolgerà funzioni di coordinamento, alta vigilanza, programmazione e indirizzo in materia di risorse idriche e rileverà i compiti svolti dall’ex Aato idrico in materia di servizio idrico integrato e quelli svolti dall’ex Aato rifiuti in materia di gestione integrata dei rifiuti. Organi del nuovo ente l’Assemblea (composta dai sindaci, dai presidenti delle Province e dal presidente della Regione) e il suo presidente, l’amministratore unico e il revisore unico.

Le Commissioni hanno espresso parere favorevole (con il si di Pd, Pp, Psi, Cd, Ri, Udc e Pace del gruppo misto, l’astensione del M5s e il voto contrario di Romaniello del gruppo misto, mentre i consiglieri di Pdl-Fi e di Lb-Fdi non hanno partecipato al voto) anche su un ordine del giorno, proposto da Cifarelli e Mollica, che sarà votato in Aula con il ddl ed impegna la Giunta regionale, in attesa della riorganizzazione degli enti idrici e dell’Eipli in particolare, a procedere alla convocazione dell’assemblea della società Acqua spa per la nomina di un amministratore unico «da reclutarsi verosimilmente tra il personale dirigente regionale onde addivenire all’azzeramento degli emolumenti connessi alla carica», e di proporre una modifica statutaria per portare da cinque a tre componenti del Collegio sindacale. L’odg impegna inoltre la Giunta «a favorire intese fra Acqua spa, gli enti regionali ed i Consorzi di bonifica, per avviare percorsi di collaborazione sinergica per la realizzazione delle rispettive finalità statutarie».

«Ritorniamo ad esaminare in prima Commissione il ddl Egrib – ha detto il presidente Vito Santarsiero all’inizio della riunione - a seguito di un disguido di ordine tecnico che non ha consentito al collega Perrino di ricevere la convocazione e partecipare ieri ai lavori della stessa Commissione».

Alla riunione congiunta delle Commissioni, oltre ai presidenti Santarsiero (Pd), Rosa (Lb-Fdi) e Pietrantuono (Psi) hanno partecipato i consiglieri Polese, Miranda Castelgrande, Cifarelli, Robortella, Spada e Giuzio (Pd), Castelluccio e Napoli (Pdl-Fi), Bradascio (Pp), Galante (Ri), Perrino e Leggieri (M5s), Romaniello e Pace (Gm), Mollica (Udc) e Benedetto (Cd). 

Mercoledì 23 dicembre 2015

© Riproduzione riservata

863 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: